1 Commento

MONEY

ElemosinaSe c’è una cosa che mi fa veramente incazzare è telefonare alle società che devono pagarmi. Sono un libero professionista e questo in qualche modo fa parte del gioco, ma tutti i giochi hanno delle regole. Telefonare per chiedere soldi che ti spettano non è piacevole, ho sempre la sensazione di "chiedere"… ma io non devo chiedere niente a nessuno, io devo "ricevere"! Secondo me c’è una bella differenza. Perchè devo essere costretto a fare una specie di recupero crediti? Diventa un secondo lavoro. Infatti tra i miei colleghi c’è chi affida questo "sporco" lavoro ad una terza persona… ma questa persona non lo fa mica gratis! Perchè devo fare ottomila telefonate per avere quello che mi spetta? Telefono a quella società che mi dice di richiamare più in là, quando di preciso non si sa mai! Quell’altra mi dice che richiameranno loro al momento giusto… non richiamano mai e sono costretto a richiamare e così via in un valzer di telefonate inutili! Anche se tutto questo succede quando i termini di pagamento sono scaduti abbondantemente, nessuno dall’altra parte del telefono ti dice: "Ci scusi, sappiamo che siamo in ritardo con i pagamenti, la preghiamo di avere un po’ di pazienza…" Se qualcuno mi dicesse una cosa del genere (io mi chiamerei George Clooney) sarei disposto ad avere pazienza, ma quasi sempre le società si arrogano il diritto di fare i propri porci comodi. Basterebbe costringerle a pagare i liberi professionisti con bonifico bancario entro i termini previsti! Il fisco dovrebbe pretendere una cosa del genere, visto che questo governo di buffoni sbandiera tanto la causa "evasione fiscale".     Non sei in grado di pagare? Allora non sei in grado di fare il produttore o che so io! Senza soldi siamo tutti bravi ad aprire società! Il pressapochismo distruggerà questo paese… ma questa è un’altra storia. Appena avrò creato il mio spazio personale (Diario di una voce) è mia intenzione pubblicare una tabella sui tempi di pagamento delle varie società… Se volete sputtanare qualcuno ricordate che la gogna pubblica è la migliore delle armi!

Annunci

Un commento su “MONEY

  1. Non sei l’unico ad avere questo genere di problema. Capisco perfettamente il fastidio che provi, spesso è capitato anche a me di parlarne con amici.
    Prima, quando ero dipendente in una radio, succedeva di dover “chiedere” lo stipendio al proprietario. Era frustrante: sia perché i soldi erano pochi, sia perché arrivavano in ritardo (sempre!) e sia perché mi sembrava sempre di elemosinare.
    Sono andato via, anche per questo motivo, e ho pensato che mettendomi in proprio le cose sarebbero cambiate.
    Oddio! Mica tanto… anche da imprenditore sento gli stessi discorsi da chi mi deve dei soldi.
    Una cosa buona però è successa dalla mia esperienza, e spero che raccontarla possa aprire gli occhi a qualcuno: io non faccio aspettare chi lavora, né lo faccio sollecitare per avere quanto gli spetta.
    Mi piace pagare puntualmente e secondo gli accordi le persone che collaborano con me, forse è anche per questo che sono felici, lavorano bene, anche oltre quanto richiesto, e la mia azienda continua a crescere.
    Tanti “imprenditori” dovrebbero guardare oltre l’immagine di benessere che vogliono trasmettere perché lo status sociale glielo impone. Spess quel benessere sbandierato si regge sul malessere di tante altre persone.
    Abbracci, G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: