4 commenti

IL DONO DELLE IDEE

481639998_12d126a04eQuesto è un post di solidarietà per questo blog, o meglio per lo spirito con il quale è stato creato. Io Zot lo conosco da molto tempo e so con quale idea ha intrapreso quest’avventura… con la voglia di farsi leggere e di leggere gli altri, di esorcizzare le incazzature e i nervosismi della vita quotidiana, a cui lui per primo è molto sensibile… dalle cose all’apparenza piu’ insignificanti alle piu’ complesse.
L’idea che qualcuno possa stravolgere il senso del suo percorso lo fa andare su tutte le furie diciamo che Zot è molto simile al bambino della foto! Sarà sempre un po’ esagerato nelle sue reazioni, sarà anche un po’ autoritario, pretenderà sempre rispetto e "urlerà" sempre più forte se non lo otterrà… i bambini se ne fregano delle conseguenze, reagiscono d’istinto, solo così si sentono in pace con se stessi, sono poco razionali ma per questo estremamente sinceri.
E’ vero che chi frequenta questo blog ultimamente si è sfogato su argomenti politici che sicuramente infiammano gli animi più delle piccole cose quotidiane, forse però il nostro problema è proprio tutto qua!
Perché non affrontiamo con la stessa energia le piccole cose che non vanno e che una dopo l’altra rovinano la nostra vita in modo molto più logorante dei grandi eventi?
La politica non è un discorso astratto, fatto di divisioni e differenze, di pensieri teorici, quelle sono e si chiamano ideologie per l’appunto! Le parole IDEA e IDEOLOGIA si assomigliano ma c’è una gran differenza. L’idea si muove, si evolve. L’idea si puo’ trasformare in azione, il suo percorso naturale è verso la realizzazione pratica nella realtà. L’idea è sempre positiva anche se è un’idea del cazzo!
L’ideologia… già nell’ortografia è evidente la differenza, questa qui e’ molto più lunga, pesante, statica… e’ l’idea veloce, scattante che si porta dietro un fardello,
quell’ OLOGIA… che la blocca e la rinchiude in uno spazio troppo ristretto!
Insomma un’idea può essere condivisa da tutti, magari va spiegata, ma è facilmente comprensibile e condivisibile da piu’ persone. L’ideologia restringe il cerchio, inevitabilmente.
E allora io chiedo a tutti i frequentatori del blog di rileggere i primi post del nostro Zot. Si parlava, per esempio, di benzinai self service o di altre cose minuscole della nostra vita quotidiana, cose che viviamo tutti, sia di destra che di sinistra!
Zot diceva:

Un invito ad accomodarci…nella nostra vita, quella di tutti i giorni. Esattamente come quando entriamo a casa di qualche caro amico e veniamo invitati ad accomodarci…in pratica a metterci a nostro agio e rilassarci. Nella vita di tutti i giorni sono molte le piccole cose che aiuterebbero a vivere meglio. Piccoli dettagli che rendono la vita più serena. Avete qualche idea? Vorrei riuscire a creare uno spazio dove poter liberare le piccole frustrazioni quotidiane, una sorta di  "tutto quello che avreste voluto dire a…. ma non avete mai osato fare!" oppure, "Se c’è una cosa che mi fa veramente incazzare è…"
Insomma, situazioni che in qualche modo ci urtano i nervi e che a risolverle basterebbe davvero poco. Cosa c’e’ di ideologico in queste parole? Proprio nulla!
Zot chiedeva idee… e allora ognuno faccia dono agli altri delle proprie idee, senza per forza partire dalla critica a quelle degli altri! Esprimendosi per il gusto di esprimersi… e basta! Con quella necessità quasi fisica di sputare il rospo… credo che Zot volesse questo dal suo blog e dai suoi bloggers affezionati!
Se si teme l’omologazione o l’uso ideologico di questo blog allora se ne crei un’altro, Splinder serve a questo, oppure si contribuisca postando le proprie idee, facendole convivere con altre diverse.
E se poi vogliamo proprio parlare di politica allora forse bisognerebbe partire proprio da queste piccole cose… senza perdersi nell’astratto, per ritrovare la voglia di partecipare alla triste vita politica del nostro paese!
Annunci

4 commenti su “IL DONO DELLE IDEE

  1. Volevo posta’… ma mi sa che è mejo se sto’ messaggio resta qualche giorno de più ‘n testa a tutto.
    Bravi con le precisazioni, però vojo di’ la mia: secondo me ne stamo a fa ‘n caso nazionale. A me nun me pare che quanto accaduto sia così grave… me sbajo?
    Nicola

  2. Quanto è accaduto non è grave, non ne voglio fare un caso nazionale, anzi, prima si chiude questo capitolo e meglio è, però mi sembrava il caso di chiuderlo con la massima chiarezza…
    Invito tutti a dare un’occhiata a questo articolo che mi ha suggerito il mio grande amico G.
    http://www.webmasterage.com/flaming.htm
    Lo trovo mooolto interessante, soprattutto alla luce degli ultimi fatti.
    Credo che questo blog sia stato sfiorato dal “flaming”… Io mi assumo le mie responsabilità, come sempre, ma una letta all’articolo farà sicuramente bene a tutti!
    A presto!

  3. E’ il momento di ricominciare a guardare avanti, tutti.
    G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: