4 commenti

COME DIVENTARE (INVOLONTARIAMENTE) BUONI

aureolaEssendo un po’ destrorsa ho tratto un sospiro di sollievo quando ho appreso che il provvedimento era stato "ideato" dall’altra fazione (che se no si sarebbero sprecate le invettive "fascisti, squadristi, reazionari" ecc. ecc. ecc.). Ma ho subito realizzato che c’era ben poco da rallegrarsi.
Bisogna riconoscerlo, a volte sono fastidiosi. Tu stai fermo ad un semaforo, già stordito dal traffico, magari in ritardo (quindi già nervoso per conto tuo) e l’immancabile lavavetri spunta come per incanto. Gli fai segno di no, ma lui ti appoggia la spugna sul parabrezza. Diciamolo, si approfittano delle donne, secondo quella legge di natura per cui la pecora sa fare il leone solo con chi è più pecora di lui. Ma alla fin fine è solo un dispetto.
Insomma, qui il mondo va proprio alla rovescia. Se un tizio si scola un litrozzo di superalcolici, si mette alla guida e viene beccato in stato di ebbrezza…. udite, udite, gli ritirano la patente. Ma poi gliela ridanno, tranquilli. E lui per festeggiare si fa un altro litrozzo, rimonta in macchina, falcia una ragazza trascinandola per metri senza fermarsi perchè è talmente ciucco che neanche se n’è accorto…. e gli danno gli arresti domiciliari, perchè, dopotutto, è omicidio colposo (e di fatto è così). Se un altro tizio, pervaso da noia, stupra una ragazza, si fa massimo sei mesi, perchè in fondo ci sono delle attenuanti, queste ragazze d’oggi vanno in giro mezze nude e provocano il malcapitato maschio frustrato. Il nostro sistema è garantista, prima di mandare al gabbio un individuo vittima della società ci pensa due volte…. ma di contro non si fa nessuno scrupolo ad ordinare l’arresto per chi non commette nessun reato, non fa danno a nessuno (e qui torna in ballo la storia della pecora e del leone). Ma in tutto ciò, la cosa esilarante (sì, c’è anche il lato comico), è la cosiddetta "pena accessoria", ovvero…. "il sequestro dell’attrezzatura". Bravi, altro che confiscare i beni ai mafiosi, per sconfiggere la criminalità è questo il modo: sottrarre a questi pericolosi delinquenti metropolitani la sofisticata "attrezzatura" consistente in: un secchio, una spugna ed una bottiglia di detersivo. Ne sanno veramente una più del diavolo i nostri geniali governanti.
Ma per farla breve (troppo tardi, direte voi), qualche giorno fa ad una sosta forzata ad un semaforo mi ha avvicinato il solito lavavetri. Ebbene, invece di fulminarlo con lo sguardo, azionare i tergicristalli (sì, lo ammetto, lo faccio spesso), o amenità simili, ho aperto il finestrino e gli ho sganciato un euro. Guarda un po’ se l’assurdità altrui rischia pure di farmi diventare buona!

Annunci

4 commenti su “COME DIVENTARE (INVOLONTARIAMENTE) BUONI

  1. come ti capisco… c’è da restare sconcertati a sentire certe cose… sul serio… :-/

  2. Ieri ho fatto arrestare un tipo alla stazione. Mi voleva lucidare le scarpe! In che mondo viviamo…

  3. vogliamo eliminare la professione di lavavetri? Beh, allora diamo loro la possibilità di fare qualche altro lavoro.

  4. scrivi davvero bene!
    i tuoi due post mi sono piaciuti molto, spero di poterti rileggere presto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: