7 commenti

PIENO D’ACQUA CON VUOTO A RENDERE

Logo (F)ESSOGaeta ormai fa parte della mia vita, la prima volta è stata quasi dieci anni fa, da quel momento ogni anno il legame con questa città e con i miei amici gaetani è cresciuto sempre di più. Appena posso scendo per una cena al Mediterraneo, un bagno al tramonto o una granita di limone come le facevano una volta. Purtroppo la granita è sparita, c’era un bar dietro il mercato del pesce dove se ne potevano assaggiare di eccezionali, ci sono stato qualche giorno fa e sono rimasto molto deluso nel constatare che al posto dei vecchi cestelli d’acciaio incastonati nel bancone, c’è una di quelle macchine  moderne che mescolano granite artificiali lontane anni luce dai sapori genuini che ricordo… Peccato. L’aspetto gastronomico, oltre ai legami affettivi, è la spinta maggiore che mi porta a frequentare questa deliziosa città. Dico questo per dire che sono uno che va a Gaeta a spendere i suoi soldi molto volentieri, proprio perché penso che qui si sta bene e si mangia bene! Fatta questa doverosa premessa vorrei raccontare che pochi giorni fa ero a Gaeta in occasione dei festeggiamenti per la Madonna Nostra e purtroppo ho avuto la malaugurata idea di fare benzina al distributore sbagliato. Sono sicuro che fra i tanti avvertimenti ricevuti i primi anni che venivo a Gaeta c’era anche quello di evitare quel preciso benzinaio. Ma uno non si può ricordare sempre tutto e quest’anno ci sono cascato! Una brutta fumata nera e la carburazione impazzita mi hanno portato di corsa dal meccanico (di Gaeta), il quale mi ha confermato la presenza dell’acqua nella benzina, aggiungendo che altri scooter avevano avuto in quei giorni lo stesso identico problema. Da quel momento in poi tutti i gaetani a cui raccontavo la spiacevole disavventura già conoscevano la brutta reputazione del distributore e lo evitavano da sempre. Allora mi chiedo: ma è colpa mia e della mia dimenticanza o è colpa di un malcostume tutto italiano che fa si che tutti sanno ma nessuno dice niente? E allora una cosa la vorrei dire io: fra i tanti cambiamenti che sembrano interessare Gaeta sotto la guida della nuova amministrazione Raimondi, dovrebbe esserci anche quello di ribellarsi a coloro che gestiscono attività commerciali a danno del cliente/turista ignaro. Permettere a qualcuno di mettere l’acqua al posto della benzina non è una scelta intelligente. Non mi sembra una buona strategia per l’immagine di Gaeta, soprattutto in termini economici. Quanti di voi tornerebbero a spendere i propri soldi in un posto dove sono stati truffati e danneggiati?
Una cosa è certa, io tornerò e mi terrò alla larga da quel certo distributore, ma a livello personale racconterò questa storia, completa di nome e indirizzo, a più gente possibile!
Gaeta dovrebbe volersi più bene.
Omaggi.
Annunci

7 commenti su “PIENO D’ACQUA CON VUOTO A RENDERE

  1. beh a me sembra strano che tutti lo sappiano e questo distributore sia ancora aperto… è ben illegale no?
    :-/ cavolino!

  2. Strano o non strano ( e poi tanto strano non è…) io aggiungerei una preghierina anche per questo buon uomo che con la pistola erogatrice della benzina inquinata, potrebbe fare un giochino simile a quello del cacciavite, ma questa volta con un finale di gioco pirotecnico causato da un accendino acceso proprio lì. BUM BUM BUM. A te tanta solidarietà.

  3. Io sarei tornato armato di mitragliatrice.

  4. ahaahah 🙂 mi ha fatto ridere il commento del matto. mai stata a gaeta, ma penso che rimedierò presto. che disavventura! un omaggio a chi sa riderci su come te! baci 🙂

  5. @curly14
    Non è molto strano, quante cose in Italia si sanno ma…
    @tipota
    Le tue soluzioni sono drastiche ma mi piacciono!
    @mafalduzza
    Gaeta merita… Facci un pensierino!

  6. Hai mal sfruttato il losco evento. Qualche cubetto di ghiaccio, una cannuccia nel motore e la granita di benzina era bella che pronta……

  7. @sofficevoglia
    🙂 Niente male come idea… Granita di benzina! Dovrei fare dei cartelli e poi attaccarli nottetempo al distributore in questione, sarebbe un modo “alternativo” per denunciare pubblicamente il malfattore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: