17 commenti

POST(UMI)

Jack Nicholson by Herb RittsSono convinto che nella vita, nonostante una persona sia determinata ad agire in maniera tale da non avere rimpianti, egli ne avrà! Sono sicuro che anche l’uomo più sorridente, più buono, più determinato, in punto di morte avrà la sensazione di essersi perso qualcosa, o peggio qualcuno, durante il suo viaggio. Saranno proprio le cose che un tempo sembravano piccole piccole, quelle giudicate insignificanti, ad ingigantirsi come sotto l’effetto di una lente d’ingrandimento, per un’ultima rapida occhiata prima del buio.
Annunci

17 commenti su “POST(UMI)

  1. Mi permetto una citazione: “beati gli smemorati perchè avranno la meglio sui loro errori”.

  2. mmmm post allegro… 😀
    Scherzo… avevo parlato anche io di rimpianti, ma credo che sia ovvio che ne avremo… la nostra vita è comunque sempre fatta di scelte…
    Se si riuscisse solo a sapere se sono state quelle giuste… 😦

  3. Si… forse l’umore non è dei migliori ultimamente! Pensieri affiorati per caso… Non dico dove… Rovinerei l’atmosfera! 😀

  4. @raimozza
    Un po’ come gli ignoranti, gli inconsapevoli…

  5. Interessante considerazione…Per me è sempre così…a volte ignorare è molto meglio, o no?

  6. Moolto meglio! Ma non sempre ci riesco! Ciao Zuzuli!

  7. sicuramente sarà così…….
    ma siamo umani no?
    i rimpianti ,gli sbagli fanno parte del nostro “bagaglio”……
    per cui basta non pensarci troppo….
    ed essere sereni fino alla fine….

  8. Basta poco… che ce vo? 🙂

  9. Per quanto si possa vivere ogni singolo attimo, inevitabilmente si perde qualcos’altro.. La sola scelta di vivere ora una determinata situazione, ti porta a scegliere di non doverne vivere un’altra.. Ma chi può saperlo quale può essere quella giusta…?
    Scelte… E’ Vita…

  10. Pensiero criptico… ma la foto di Jack?

    Sardonico, il miglior commento che poteva avere questo post! 😉

    Omaggi oscuri, G.

  11. Il rimpianto è il vano pascolo di uno spirito disoccupato, diceva D’Annunzio. E in punto di morte, diciamocela tutta, di tempo da perdere non ce ne è molto.

  12. La tempesta… Poi una sera il sorriso di un amico vero e la vita continua il suo corso. I rimpianti diventano solo un ricordo lontano.

  13. @sofficevoglia
    D’Annunzio si addice all’atmosfera… Hai ragione, in quei momenti non c’è tempo da perdere!
    @tipota
    L’importante è non rimpiangersi addosso!! 😉

  14. Non è detto che in punto di morte si sarà lucidi abbastanza per mettersi a pensare ai rimpianti… Come non è detto che si dovrà morire per forza in un letto.. che sia a casa o in un ospedale, o in un ospizio..
    In ogni caso, se se ne avessero solo in punto di morte, sarebbe l’ideale perché ormai non si potrà soffrire più di tanto.. Il guaio è averli nel corso della vita, sempre e inesorabilmente.. Ma poi, in fin dei conti, se uno cerca di vivere come meglio crede, non potranno mai avvelenare l’esistenza più di tanto.. l’importante è fare del proprio meglio; e se un domani qualche rimpianto dovesse “affacciarsi”, basterà rispondersi che in quel momento abbiam fatto ciò che credevamo giusto.. e questo perché ogni giorno siamo delle persone diverse (e lo siamo).. e che quindi una scelta di cui sono arcisicura oggi, fra un anno potrà sembrare anacronistica ed estremamente sbagliata.

  15. @gigi
    Più che criptico e oscuro, diciamo che è un post… “black”! 😉

    @ribellegarbata
    Diciamo una volta per tutte che mi riferivo a quei fortunati (?) che muoiono con calma, a casa e senza fretta! 😉
    Per il resto, la tua riflessione, così come quella di altri, conferma le mie impressioni… Forse cercavo semplicemente delle “rassicurazioni” da parte vostra, che puntualmente sono arrivate, grazie!!! 🙂

  16. Leggendo il tuo commento #4 dovevi essere in bagno… 😎
    Comunque, su questo post non mi ci trovi per niente d’accordo invece… 🙂
    sempre secondo il Buddismo che seguo, bisogna vivere ogni istante come se fosse l’ultimo, ma non nel senso con l’incombenza della morte, ma affinché non abbiamo rimpianti. Non sappiamo mai quando “toccherà a noi”, ma se ogni istante noi lo assaporiamo per quello che è: il presente, e lo viviamo intensamente, al meglio delle nostre possibilità, e le persone a cui vogliamo bene le teniamo in considerazione e le facciamo sentire amate, e cogliamo tutte le occasioni che ci si presentano, e non viviamo sconfitte ma lì dove noi pensiamo di non aver vinto invece costruiamo valore affinché le “apparenti sconfitte” siano sempre e comunque vittorie (non importa che tu raggiunga l’obiettivo, ma è importante l’intenzione che metti durante il cammino verso quell’obiettivo), allora in qualsiasi momento dovesse arrivare la morte, noi saremo lì pronti col sorriso, coscienti di aver dato il 200% delle nostre possibilità, e di aver vissuto fino in fondo intensamente la nostra vita… 🙂

    Ci sono tante persone che muoiono senza rimpianti.

    🙂

    Su, su con la vita! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: