5 commenti

ANVEDI…!

LabirintoRoma, pieno centro, a due passi da Piazza di Spagna, esattamente all’incrocio tra Via Sistina e Via Francesco Crispi, in mezzo a mille rumori, improvvisamente sento gridare il mio nome! Il collo si torce lasciando spalancare gli occhi: Sophie e Cato che si sbracciano nella mia direzione! Incredibile. Encroyable! Avevo i secondi contati, ero già in ritardo, ma che gioia frenare! Che bello incontrarsi a Roma per caso. Mi è sembrato di ricevere un regalo, un dono da parte del Caso… o del Cato! Immaginate di vedere una città dall’alto, le persone come formiche, ognuna di loro segue un tragitto, chi sempre lo stesso, chi improvvisato… Non è proprio facile incontrarsi a Roma per caso, ma può succedere. La conferma mi arriva oggi. Trastevere. Vicino al Big Mama sto per riprendere la moto e di nuovo inaspettatamente sento qualcuno che mi chiama!. Solita torsione e occhio ancora più sgranato! Vedo Marta nella sua Panda! La pensavo ancora in America… Il tempo di due baci, un clacson impaziente e ci salutiamo. In giorni in cui penso sempre di più ad andar via dall’Italia, in cerca di una dimensione più umana, più intima, è stato sorprendente incontrarvi così… Alla prossima!

Annunci

5 commenti su “ANVEDI…!

  1. Anche nelle grandi citta’, in mezzo al caos, puo’ succedere di ritagliarsi un minuto di amichevole serenita’… (non piu’ di 1 minuto, perche’ dopo si continua col solito tran-tran).
    Un saluto by Sir Jo.

  2. E’ capitato anche a me di incontrare a Roma persone che conosco, e anche a Milano.

    Però, devo dire che ci sono stati altri due episodi che ricordo con stupore: settembre 1996, passeggio per le vie di Soho, Londra, e su un marciapiede strettissimo mi faccio da parte per far passare… Vittoria, Barbara, Loredana e Maria Teresa! Quattro amiche della mia città che non vedevo da un po’! Grandi feste e grande serata insieme…

    Giugno 2004: guardavo distrattamente la bancarella di un mercatino sulle Ramblas, Barcellona. Alle mie spalle sento il fatidico: “G.!” mi giro e trovo Fulvia, tutta sola, che era arrivata in città proprio quel giorno da Bilbao, per vedere il concerto di Lenny Kravitz.

    Quando accadono queste cose il cliché “quanto è piccolo il mondo”, sembra meno… luogo comune! 🙂

    Omaggi paradossali, G.

  3. Sì, ma poi uno le persone le incontra sempre nei momenti più impensabili e posti, a volte continenti, non previsti.

  4. Io sono passata dall’aver incontrato la bidella della mia scuola elementare in viaggio col marito a Sharm El Sheikh (!!) nel mio stesso albergo il giorno che io dovevo tornare in Italia e loro erano appena arrivati, a quando qui a Roma ho incontrato da un benzinaio in un luogo sperduto un mio amico che non vedevo da quasi 10 anni, solo perché poi ero scesa dall’auto per pagare col bancomat, perché se no lui neanche mi avrebbe vista, e io ancor meno lui visto che era in moto col casco! Sempre questo ragazzo l’ho rincontrato 5 anni dopo in fila da McDonald’s! 😀

    Ogni tanto capitano questi incontri che ti fanno sembrare così piccola Roma, e a volte così piccolo il MONDO, visto l’incontro a Sharm! :DDD

  5. ummm…stazione termini e chi t’incontro ??
    io che ero evasa una settimana dal mio paesino del sud per respirare un po’ ….il mio odiosssiiisssimissismo vicino di caa:( dio mio gli avrei sparato con un bazzuca!!:(

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: