4 commenti

ERA UNA CASA…

E.Hopper - Rooms by the seaMolto carina, senza soffitto, senza cucina. Non si poteva entrarci dentro perché non c’era il pavimento. Una vecchia canzone di Sergio Endrigo ci racconta la casa dei sogni in Via dei Matti numero zero. Le note, che fino a poco tempo fa avrebbero suscitato in me sbiadite immagini di tempi ormai perduti, ma con quel sapore magico proprio di ogni ricordo, oggi mi stimolano ben altri pensieri.
Quando da bambino ascoltavo questa canzone, il fatto che non si poteva entrare nella casa per l’assenza del pavimento, era motivo di grande stupore. Nascevano in me mille domande e si aggiungevano visioni fantasiose della casa senza soffitto e senza pavimento. Oggi, non posso evitare di pensare alla casa dove saremmo dovuti entrare gia da tempo e che invece è ancora abitata dai proprietari, i quali stanno aspettando di lasciarla, perché nella nuova casa dove devono traslocare ancora non è stato spalmato il pavimento. Spalmato è il termine giusto. Si tratta di una resina sintetica che una volta spalmata, necessita di circa venti giorni di posa. Più i tempi del trasloco… Le ultime notizie davano la spalmatura per il 20 settembre, ma ormai da diverso tempo non si hanno più notizie, né del pavimento, né dei proprietari!
Era una casa molto carina… quella che abbiamo visto mesi e mesi fa.
C’era il soffitto, c’era la cucina… non si poteva entrarci dentro!
Morale della favola: i pavimenti di una volta sono i migliori… anche se non esistono!
Attenti a dove mettete i piedi!

Annunci

4 commenti su “ERA UNA CASA…

  1. E’ il segno dei nostri tempi. La correttezza non è più di moda. Non ci sono più i pavimenti di una volta, coraggio, li metteranno!

  2. Me l’hai fatta tornare in mente, grazie!

  3. Ho sempre amato questa canzone, penso sia meravigliosa, e da bambina anche io l’ascoltavo cercando di immaginare questa buffa casa nei minimi dettagli…
    che bella cosa la fantasia!
    Ora invece la realtà della vita quotidiana mi lascia senza parole!
    Il trasloco non si può fare con la fantasia, il teletrasporto non l’hanno ancora inventato e quindi bisogna solo aspettare!
    Uffa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: