9 commenti

SERGIO ER PUZZA

jimmyilfenomenoCaro Sergio Castellitto, ti ricordavo come un bravo attore italiano. Un nome da inserire in quella piccola rosa di interpreti di un certo spessore. Non dico che fossi il nostro Al Pacino, ma per l’impegno professionale e umano mi piaceva pensare a te come a un attore sicuramente preparato. Quando ho sentito che avresti presentato il lungo concertone del primo maggio, ho pensato che avresti potuto dare un contributo notevole in termini di qualità. Sentirti gridare sguaiatamente (forse non ti eri accorto che quella strana cosa che avevi in mano era un microfono) e vederti distribuire rose per tutto il concerto mi ha lasciato un po’ perplesso… Ma come? Uno come te, in un’occasione del genere non trova di meglio da fare che distribuire rose? Tutti i cosiddetti momenti vuoti da riempire con la presenza, la personalità, con il proprio bagaglio umano, in tutte queste occasioni hai solo distribuito rose… A un certo punto, più o meno quando sembravi un cespuglio di rose parlanti, mentre ti affannavi su e giù con queste cazzo di rose, neanche stessi distribuendo pane agli affamati, ti è scappata questa frase, “Se sapessi una poesia a memoria ve la direi…”. Sono rimasto basito! Ma come? Un attore come te che non sa una cosetta a memoria, una qualsiasi, uno spunto, possibile che non ti sei preparato niente? Finite le rose, pur di non dire nulla di tuo, hai dato voce alle dediche personali che hai raccolto dalle prime file. E via così, dai saluti a Pasquale e Mariantonietta fino agli auguri a Serenella che è incinta! Il palco ancora non era pronto e ti sei fatto portare altri quintali di rose da seminare tra la folla! Insomma, tutto ciò che era fuori dalla scaletta è stato solo rose e minchiate! L’anno prossimo stattene a casa, chiamiamo Sergio er puzza, sarà meno profumato ma sono sicuro che almeno una barzelletta se la ricorderà!
Annunci

9 commenti su “SERGIO ER PUZZA

  1. Carissimo Zot, tu sai quanto io apprezzi i tuoi post, ma questa volta ti devo contestare. Il povero Castellitto è stato costretto a consegnare tutte quelle rose perchè erano state inviate dall’Imperatore alla Signora Veronica che, manovrata dalla sinistra comunista, l’aveva accusato di voler cercare nell’ effimero ,le veline da candidare al Parlamento Europeo.La Signora le ha rifiutate e gliele avrà anche sbattute in faccia. I soldi ormai erano spesi e, vista la crisi che c’è ( anzi che c’era , no C’E’…forse…chissà…) tanto vale offrirle alle comuniste di San Giovanni che poi comuniste non sono ma giovani cui piace la buona musica! In quanto alle barzellette….C’è sempre LUI che le racconta bene e quindi è meglio evitare, anche perché Lui sul palco del 1° maggio “ancora” non ci sale. E poi vuoi mettere ? Nello stesso tempo del concertone, in altre parti d’Europa, Grecia in testa, i giovani manifestavano contro i governi di destra e la polizia distribuiva manganellate con una violenza mai vista. Da noi, invece, si canta , non si protesta e si distribuiscono le rose. C ome siamo fortunati, noi!

  2. Allora vogliamo parlare dello spot alla moglie?! Come sottolineato anche da altri sulla stampa, è stata la festa del primo maggio della famiglia Mazzantini-Castellitto…

  3. mai come questo primo maggio ho avvertito il concertone – che non ho seguito, perchè incazzata – come l’oppio per i popoli. siamo costretti ad lavorare a condizioni di lavoro che peggiornao di giorno in giorno e invece di protestare e rivendicare i nostri diritti, come facevano i nostri padri e i nostri nonni, noi andiamo a festeggiare a san giovanni. cosa cazzo c’è da festeggiare mi chiedo?? festeggiamo i morti sul lavoro? i costruttori delle case di sabbia?? la precarietà a vita? boh. scusa lo sfogo, caro zot. ma mi sembra che ci siamo rincretiniti tutti per vasco rossi (tra le tante altre cose, per carità)… la festa del lavoro…ma quale lavroro?? boh. baci amari.

  4. che a nostra insaputa stiano trasformando il primo maggio nella festa della famiglia? e il 25 aprile nella festa dell’amicizia? e poi?
    il lavoro è sorpassato e la libertà è reazionaria. Evviva!

  5. Ma no! Il primo maggio era la festa del lavoro? Credevo fosse la festa della Cassa Integrazione!!!

  6. La festa del 1 Maggio dobbiamo ritornare indietro nel tempo per capire cosa voleva dire veramente, ma questo fa parte della storia….ora la visione delle cose e diversa.
    Tra parole positive e negative l’unico che forse a fatto cassa non sarà stato per caso il fiorista?… un saluto

  7. ecco. qui ritrovo tutti i pensieri di stamattina. dopo la sigaretta, prima d’annaffiare le rose. ( autocelebrativo anche ieri sera, nel talk della sig. Bignardi. quasi anche il sacro caffè m’andò di traverso! )

  8. @mafalduzza
    Una volta era Francia o Spagna basta che se magna… Ora, ipocrisia tanta basta che se canta!

    @colleradiletta
    Mi piacerebbe vedere tutti i plurimatrimoniati alla festa della famiglia!

    @Avedon
    Meglio non pensarci!

    @carloesse75
    La storia è morta, la storia siamo noi! E il fiorista è di Arcore.

    @bachiebaci
    Grazie per la bella immagine..innaffiare le rose al mattino…aaahhh!

  9. Devo dire che quella frase sulla poesia ha sorpreso anche me come pure gli sponsor alla Mazzantini, che peraltro apprezzo. Sulla poesia ho pensato che, pur essendo attori e uomini di palco navigati in molte ore di spettacolo (perché era anche spettacolo) può passare il momento del coglione, tanto per rimanere in gergo romanesco. Però si sa che ci possono essere vuoti e ci si organizza per riempirli.
    Non ho capito se state ironizzando sulle rose, io avrei comunque distribuito margherite ma sono piccolezze. I messaggi del concertone c’erano, sono arrivati dagli artisti.
    E rischio di fare la solita nostalgica se ricordo che partecipavo a cortei, quel giorno.
    E che l’ultimo 01 maggio di lotta l’ho passato a Pechino e quattro anni prima un corteo a Madrid …a Roma c’è il concertone…sono simboli le capitali ma è poi così determinante in questo quadro politico?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: