8 commenti

INCONTRI DI GABINETTO

INCONTRI DI GABINETTOGli ultimi attacchi alla libertà di stampa, squallidi nei modi e criminali nella sostanza, mi ricordano sempre di più in che razza di paese viviamo. Ma per una strana ragione il cervello ha attivato i recettori della memoria al posto di quelli della rabbia, così mi ritorna in mente un incontro casuale avvenuto nei bagni di Montecitorio diversi anni fa. Frequentavo i palazzi del potere a causa di uno stupido lavoro al seguito di stupidi giornalisti. Durante una delle noiosissime pause dei lavori in aula decisi di allontanarmi dal palchetto riservato alla stampa per andare in bagno. Stranamente il corridoio che circonda l’emiciclo era deserto. In genere c’era sempre un viavai forsennato di commessi che senza una chiara mansione trotterellavano su e giù per i tappeti rossi senza sosta. Non c’era nessuno. Entrai nella sala dei bagni e quando fui al centro della stanza sentii il rumore di uno sciacquone e da uno dei gabinetti uscì Silvio Berlusconi. La sorpresa fu tale che mi bloccai, fisicamente ed emotivamente. Non me l’aspettavo. Non ero pronto. Credo di averlo guardato con la stessa espressione con cui un bambino africano guarderebbe Giuliano Ferrara. Mi disse buonasera, io risposi timidamente al saluto, poi si avvicinò al lavandino per lavarsi le mani e io mi chiusi nel cesso. Cazzo, ho appena incontrato Berlusconi, pensai! Dopo tanti anni il riaffiorare di questo ricordo mi provoca due rimpianti e una frustrazione. Il primo rimpianto è di carattere egoista, non aver saputo sfruttare l’occasione a mio vantaggio. Avrei potuto chiedergli un programma televisivo, una parte in un film… Un po’ di figa! Il secondo rimpianto è di tipo patriottico. Avrei potuto sacrificare me stesso e immolarmi per una causa ideologica, ma non me la sono sentita! Infine una profonda frustrazione: la mia esperienza diretta e personale non mi consente di parlarne male, perché ho soltanto visto un uomo uscire dal bagno, salutarmi e lavarsi le mani. Quindi posso soltanto dire che ho incontrato una persona riservata, educata e pulita!

Annunci

8 commenti su “INCONTRI DI GABINETTO

  1. Al momento del “bisogno” Silvio non ti abbandona mai!

  2. Beh… per una volta era nel posto giusto!

  3. Che dire… sulla libertà di stampa in Italia ci sarebbe tanto da dire…infinitamente troppo.
    Userei una parola : un fantasma…
    Ovvero c’è ma non la si vede, oppure esiste o non esiste?

    Ai posteri l’ardua sentenza!

    In quanto all’incontro… beh che dire….
    Figo! Se le lava le mani quando va al bagno… !!! Allora sa come si fa a proteggersi da germi, batteri e infezioni varie.
    E io stupida, che basandomi sul fatto che non ama usare i profilattici con le sue amichette, credevo che non sapesse nulla di profilassi!
    Silvio… Silvio… tu mi stupisci sempre!

  4. .. non era il bagno delle donne vero? :-))))

  5. Ma espleta anche lui i suoi bisogni? Pensavo che gli Dei certe cose non le facessero…..roba da matti….non c’è piu’ religione…

  6. Ricordo il suggerimento di un fanatico capitano dell’esercito che un giorno mi disse di immaginare il potente di turno (un generale, un politico, il papa..) seduto sul cesso ad espletare i suoi bisogni. Un uomo potente resta sempre un uomo e al bagno ne senti anche la puzza!

  7. A momenti mi va di traverso la colazione…che brutte immagini!!
    Ognuno ha i suoi traumi da rimuovere 😉
    Buon fine settimana e un sorriso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: