7 commenti

BINARI DRASTICI

Alex DrasticoSono stato tradito da un binario bagnato. Un lurido, sporco e scivoloso binario di merda. Una volta per terra ho visto il mondo da una prospettiva diversa, fortunatamente insolita ma decisamente illuminante. Saranno trascorsi in tutto trenta, quaranta secondi, il tempo di scivolare, cadere, rialzarsi con il ginocchio dolorante, guardarsi un po’ attorno, vedere un sacco di gente immobile che mi fissava, rialzare, da solo, duecento chili di moto, risalire in sella, rimettere in moto e proseguire come se nulla fosse mai accaduto. Infatti per molti deve essere stato così. Non so cosa pensassero tutti coloro che dal marciapiede mi guardavano inebetiti. Ignoro anche il pensiero di tutti quelli che mi sfrecciavano accanto con grande indifferenza ma con assoluta precisione. Forse pensavano che facessi parte della pavimentazione stradale, forse mi vedevano come un nuovo modello di tombino creativo, oppure mi hanno scambiato con il monumento al motociclista dell’anno… Nessuno si è avvicinato, tranne uno strano tipo che si è congratulato per la straordinaria performance artistica a cui aveva assistito! Prima di sparire inghiottito dal traffico mi ha detto che a San Francisco questo genere di installazione vivente va alla grande! Al tizio con lo scooter che invece era proprio accanto a me quando sono scivolato, un pensiero lo dedico io. La maledizione di Alex Drastico si appiccicherà alle tue ruote, grandissimo curnutu! Si incastreranno al prossimo binario che troverai per la strada, ma senza farti cadere, minchione! Scivolerai lungo tutto il percorso dei binari, fino a stamparti inevitabilmente su un tram che prima o poi incontrerai. Ti farai tanto, tanto male, ma quello che resterà del tuo bruttissimo e inutile scooter, sarà sufficiente a trattenerti agganciato al tram, che ripartirà per un nuovo giro, condannandoti a farti fare scintille con il culo da capolinea a capolinea, stronzo!
Annunci

7 commenti su “BINARI DRASTICI

  1. suggerimenti:

    1) frequentare quartieri senza tram
    2) assoldare un buon avvocato per fare causa all’atac che non ha investito sufficienti risorse nella ricerca di un brevetto per binari antiscivolo
    3) hai preso il numero di targa del vicino in scooter? perchè affidare al fato quella giustizia che si può fare da soli??

  2. Direi che stai migliorando…
    Lo sfogo è inegualiabile!

  3. wow….questo sì che si chiama incazzarsi!!!Bravo…

  4. Epperò anche tu… Diamine! Potevi offrire uno spettacolo un filo più splatter. Magari qualcuno si sarebbe fermato. A guardarti. Sempre a distanza, ovvio.
    L’indifferenza ci ucciderà. [cit.]

    Comunque sia, tranquillo, il prossimo binario è il suo.

    "[…] In più prego madre natura di infradiciarlo di grappoli di emorroidi […]" che devono essere assai scomode per andare con lo scooter.

    Ossequi.
    M.

  5. l’indifferenza umana mi fa sempre più schifo…Se ti vedevo io,correvo subito in tuo aiuto..Ma non mi hai detto niente…Adesso come va il ginocchio?

  6. è esilarante. La maledizione dico, mica quello che t’è successo.

    detto ciò.. te sei fatto male?
    e la moto che s’è fatta?
    ma, soprattutto, che moto hai?

  7. Tra i suggerimenti scelgo il secondo..
    Ineguagliabile anche l’indifferenza!
    Incazzarmi spesso mi riesce bene..
    Il ginocchio funziona ancora e i danni sono stati minimi.. nulla di grave
    Grazie per la solidarietà…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: