17 commenti

FRANCESI(SMI)

ghigliottinaUna domenica pomeriggio al cinema. Il silenzio e la tranquillità di una sala semi deserta vengono interrotti dall'ingresso di quattro ragazzini che a fatica abbracciano un bidone di pop corn molto più grande di loro. I piccoli nani malefici, che a prima vista sembrano più adatti a stare fra il pubblico di “Puzzole alla riscossa”, prendono posto proprio dietro di me. Sono quattro ragazzini francesi, il cui atteggiamento non lascia presagire nulla di buono. Dopo cinque minuti di chiacchiere, risate e botte sulla schiena, dovute ai movimenti sgraziati delle loro gambine in continuo movimento, la mia vicina di poltrona opta per una lamentela decisa ma educata. In un perfetto francese i quattro vengono invitati a fare silenzio. Sul momento funziona, ma ovviamente poco dopo il fastidioso chiacchiericcio ricomincia. Per tutto il primo tempo, i mocciosi d'oltralpe non fanno altro che parlare e dare calci sulla mia poltrona. All'intervallo, non appena uno di questi si siede sulla mia testa per fare salotto con gli amici, decido di intervenire a modo mio. Scelgo un'espressione molto seria, lievemente corrucciata, immobile, con l'occhio destro leggermente più aperto e il sopracciglio appena alzato. Scuro in volto e con un che di folle nello sguardo, mi giro verso di loro. Sapendo che avrebbero capito benissimo la lingua italiana, decido di non usare il francese, ma piuttosto un efficace francesismo, così mi scivola dalla bocca un bellissimo “Hai rotto er cazzo!!”. Devo aver catturato immediatamente la loro attenzione, perché davanti a me ci sono quattro paia di occhi spalancati che mi guardano inebetiti. Quello che si era seduto sulla mia testa arretra di un passo e subito dopo aggiungo: “Mo, hai rotto er cazzo!!!”. Il più grandicello trova il coraggio di abbozzare un timido “Perché?”. “Perché avete rotto il cazzo!!! Chiaro?!!”. Come per magia, da questo momento in poi nel cinema è sceso il silenzio. Per la cronaca, il film proiettato in sala era “Shadow” di Federico Zampaglione. Un orribile horror che potrei definire come la seconda opera prima del regista, ma volendo essere più onesti, potrei ricorrere a un altro francesismo e definirlo come una colossale stronzata!

Annunci

17 commenti su “FRANCESI(SMI)

  1. a volte, niente è più efficace di un francesismo!!

  2. è per questo che io non faccio l'abbonamento alle rassegne dell'accademia di francia

  3. 1. credo che, da quando Zampaglione sta con la Gerini, faccia cagare;2. credo che le buone maniere con certa gente, Zampaglione compreso, non servano ad ottenere ciò che si vuole…

  4. mi hai stupito nel finale: mi aspettavo un: E' UNA CAGATA PAZZESCA

  5. @mafalduzzaPurtroppo non sempre è sufficiente.@metropoleggendoNon avevo dubbi! :D@pirucca3. credo che  la Gerini, da quando sta con Zampaglione, faccia cagare anche lei…@TangalfQuell'espressione l'ho riservata recentemente a Eric Rohmer (vedi post CON TUTTO IL RISPETTO… del 13 gen). Zampaglione non meritava quest'onore! Ma certo il senso non cambia…

  6. la foto è decisamente esplicativa.

  7.  Quanno ce vò, ce vò!Felice weekend!

  8. Ahah! :)Immagino che scena… però, conte, lei che ci faceva a vedere un film di Zampaglione?! :)Au revoir, G.

  9. Tra l'altro, parlando proprio di cinema in senso stretto, uno che scrive questo o addirittura questo potrà dirigere un horror? Mah, io non credo. I geni sono molto pochi e Zampaglione non i dà l'idea di esserlo….cmq stasera vedrò con i miei occhi, non era mia intenzione andarci ma stanotte ho fatto un sogno a dir poco "biblico": ero davanti alla locandina di Shadow e mi sono apparsi i 4 cherubini dell'Apocalisse che a turno ripetevano: VIENI E VEDI !…secondo te posso disubbidire al mio inconscio?

  10. sarò sincero e veloce…..a me il film è piaciuto TANTISSIMO. Un Horror come si deve dopo tantissimo tempo….la sceneggiatura è una figata! La regia non trascendentale ma da horror classico.Che ti devo dire "de gustibus non disputandum est"….

  11. @colleradilettaScelgo sempre con cura… Grazie!@tamangoE ce voleva!@GEro stato attirato dalle tante recensioni del film, da come ne parlavano sembrava davvero un prodotto degno, soprattutto per un genere non facile come quello dell'horror… e invece…@TangalfDe gustibus, non si discute, per carità, ma tutto il resto sì. Dici che la sceneggiatura è una figata.. Io dico, quale sceneggiatura? Non starò qui a fare l'elenco delle cose che sono saltate subito all'occhio, ma di errori di linguaggio cinematografico (fondamentale in un film che dovrebbe sorprendere lo spettatore) ne ho visti diversi, tra cui uno proprio elementare… Inoltre ci sono anche diverse scopiazzature (non citazioni) e chi ama il genere ne rimane particolarmente deluso.

  12. Caro Zot, capisco le tue critiche e ti dirò di più le condivido. Nel commento precedente ho chiamato Shadow "un Horror come si deve" in un momento in cui l'adrenalina da paura (che effettivamente mi ha fatto) scorreva ancora. Adesso, lasciato che scemasse l'emozione, me lo sono rivisto tutto in testa e devo dire che oggettivamente il film non è male per diversi motivi: 1° parto dal presupposto che Zampaglione è un cantante che si cimenta nel cinema da poco 2° l'horror italiano è sparito da 30 anni a questa parte 3° Mi ha fatto paura (ok è una cosa puramente soggettiva ma essendo un appassionato del genere non succedeva da tempo).Detto ciò però cinematograficamente parlando non è assolutamente un capolavoro e che ha tantissimi buchi. Scopiazza i vari "Film d'Argento" non c'è dubbio, la seconda parte fa perdere molto il ritmo rispetto alla prima (nel bosco, che trovo invece interessante), la parte psicosociale contro la guerra l'ho trovata fritta e rifritta. Una nota per il finale che io ho trovato carino: mi ha sorpreso e ha concatenato l'inizio con una serie di particolari (tipo il foglio sporco di sangue).Mi rendo conto che i CONTRO sono molti ma non riesco a dare un giudizio negativo forse anche perchè sono andato in sala credendo di vedere una CAGATA PAZZESCA mentre invece mi ha dato delle buone sensazioni.

  13. avrei voluto vederti..cmq nel leggerlo ti ho immaginato e ho sorriso…eheheheheh

  14. Ma non è che i 4 ragazzetti erano delle comparse del film?Non è che nel farli tacere hai rovinato l' "horror"?..Si spiegherebbe anche perchè non è piaciuto tanto!!Ecco, ho detto la mia stronzata quotidiana.. ahahah!!A parte tutto, che stress quando pensi di passare unaserata rilassante e torni a casa con lo stomacoin subbuglio dai nervi E' che non tutti masticano il francese come te..

  15. non è questione di francesi o non francesi…è che oggi l'educazione adolescienziale è questa.al cinema si và per disturbare chi si vuole godere il film.c'è inoltre dietro un grande business che contribuisce spudoratamentea questo malsano atteggiamento:la spinta vendita di popcorn e patatine. appunto.(niente di più chiassoso) (tanto reale quanto paradossale)-.-

  16.  @TangalfChe dire… Parto dai motivi per cui secondo te il film non è male. Premesso che già il “non è male” è abbastanza indicativo…non è male, quindi non è certo bene! Il primo, più che un motivo sembra un’attenuante, il secondo non mi sembra un buon motivo, perché se il cinema horror italiano è sparito da 30 anni, mi sembra evidente che non è tornato grazie a Zampaglione… E’ come quel tale che dopo settimane di digiuno mangia un cracker, ti dirà che è il cracker più buono del mondo, ma tu che mangi ogni giorno sai benissimo che non è così. Se infine ti ha fatto paura… non discuto, la paura è soggettiva. Su un punto mi trovi d’accordo, la prima parte nel bosco ha un bel ritmo, peccato che il film abbia anche una seconda parte…Concludo dicendo che, se ti è piaciuto, paradossalmente è anche colpa mia. Niente di più facile che quando uno va in sala con delle aspettative, positive o negative che siano, il giudizio finale ne sarà per forza influenzato. L’ideale sarebbe andare al cinema senza sapere niente, neanche il titolo, a sorpresa! L’impatto emotivo con un film di cui non si sa nulla, secondo me è più sincero… Comunque, l’importante è continuare ad andare al cinema. L’importante è continuare a sognare. @marinalennonSecondo me, quei pochi che c’erano hanno apprezzato di più il mio intermezzo che il film! @AntinomiaTu dici che potevano essere delle comparse di una proiezione interattiva… Mi piace come idea… Pensa alla proiezione di un film, ambientato in una sala cinematografica, dove i personaggi che vedi sullo schermo a un certo punto te li ritrovi seduti in sala… una sorta di comunione fra cinema e teatro. Magari! Invece erano solo quattro ragazzini come tanti…Menomale che so’ poliglotta! @debostrangeLa maleducazione infatti non ha nazionalità… ma non ha neanche età. Spesso è adulta. Popcorn e patatine… Divago col cervello, mi viene in mente il film di Nino D’Angelo, gustatevi questa chicca…

    Eccezionale il commento al video di MsCarmine93: “grande nino ank sesn calabrese mi hai regalato emozioni…..mi hai aiutato ank qnd mi sn lasciato cn la mia ragazza con sta canzone,…………GRAZIE GRAZIE GRAZIE!!!!!!!!”

  17. "Seconda opera prima" è da applauso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: