27 commenti

PICCOLE RISPOSTE

Piccoli risponditori cresconoAttenzione, risponde la coscienzeria telefonica, in questo momento non sono raggiungibile, se siete pensieri inutili e seghe mentali, premete il tasto cancelletto ed evitate di richiamare. Se siete rimorsi, paranoie e sensi di colpa, premete il tasto uno e rimanete in attesa, vi risponderà il primo operatore libero. Se siete consigli, ve ne do uno io, chiamate qualcun’altro. Tutti i sentimenti di pena, compianto e commiserazione saranno deviati su un altro numero. Se siete minorenni, avete sbagliato numero. Se siete maggiorenni, potete lasciare il vostro numero. Se siete amici, sapete dove trovarmi. Se non siete amici, spero che non sappiate dove trovarmi. Se sei tu… Puoi anche non dire niente. Saprò riconoscere il tuo silenzio. Biip.

Annunci

27 commenti su “PICCOLE RISPOSTE

  1. Non c'è niente di così snervante come l'attesa di qualcosa che non si sa se accadrà.

    (Stai lontano dalle sigarette.)

  2. Non so bene in quale categoria inserirmi, ma posso chiamare lo stesso?
    *driiiiiin driiiiiiiin* 😀

  3. Non vorrei sembrare eccessivamente protettiva, ma è da un po' che mi sto chiedendo che cosa stanno dicendo a quel bambino che tiene la cornetta all'orecchio… mi sembra sconvolto! Forse è il caso di togliergli la cornetta dalle mani, per cortesia, ed accettarsi di chi sta all'altro capo del telefono, grazie!

  4. @xanthippe
    Sto lontano.. e non solo dalle sigarette…
    @RedWingss
    A tuo rischio e pericolo 😀
    @SAMOTHES
    Hai ragione 😀
    Ma è la mia coscienzeria telefonica..e ne sente di tutti i colori!
    @cjrce
    ..più o o meno come quando arriva il conto al ristorante.. cameriere amico mio!!!

  5. Ah beh… se è solo la tua cosceinza telefonica, allora… 
    Forse adesso che lo so son più preoccupata di prima.

  6. Mi correggo: coscienza, anzichè cosceinza… per le dovute scuse di routine si veda il post precedente, Zot. Son miope e astigmatica se può essere una scusante. In realtà forse avrei altre scusanti più efficaci che potrebbero indurti ad avere pietà di me, ma me le riservo per inevitabili refusi futuri. Ti chiedo comunque scusa.

  7. …………………………….

  8. fanno telefonate anonime anche a te?

    un bacio

    *dalla ragazza di una giornata di vento

  9. …ehm, sì, dunque… sì, ecco, volevo dire… oddio… beh, intanto sono io, cioè quella dei respiri amici… poi, sì, insomma… beh , quanto tempo ho per parlare? che figura, meglio che mi muova ehm, sì, dicevamo… è che le segreterie telefoniche mi mettono un'ansia, le coscienzerie poi… non ne parliamo… volevo dire che… beh, meglio di no, poi chissà chi sente… ehi, ma non è che sei lì e semplicemente non vuoi alzare la cornetta? perchè la coscienzeria è così… mi fa parlare da sola come una scema, quando  potrebbe dirmi tutto d'un fiato chi sono e con chi sto parlando, no?… 

  10. Come sei bravo a scrivere tu, tu, tu, tu, tu
    🙂
    Asia

  11. @SAMOTHES
    Tutte queste scuse… Non siamo all'Accademia della Crusca, o alla scuola dei cereali, che dir si voglia… Ben vengano gli errori! 😉
    @Esther76
    Il classico messaggio muto… Ricordo che ai tempi della segreteria telefonica quando tornavo a casa e ascoltavo i messaggi, quelli vuoti mi davano un fastidio!! Non mi innervosiva il silenzio, ma la curiosità di sapere chi fosse! In questo caso so a chi appartiene e mi fa solo piacere! 😀
    @anonimo
    La ragazza di una giornata di vento.. sembrerebbe il nuovo entusiasmante film del maestro della commedia francese. Folate al cinema!
    @iosally
    Ahahah! 😀 Commento molto divertente, hai ragione, già le segreterie mettono ansia.. le coscienzerie ancor di più!
    @xasiax
    Grazie, sei troppo buona! Il mio è solo uno scrivacchiare..  🙂

  12. I silenzi di solito mi piacciono.
    Ma mai come risposta.

    Che premo? 5?

  13. I silenzi dicono molto, ma non sempre sono opportuni.
    ..prova il 5.. 🙂

  14. Quando lo sarebbero?
    Per me non sono i silenzi ad essere inopportuni a volte sono le persone con i quali si condividono.

    Mi piace leggerti.

  15. Sono opportuni quando non c'è niente da dire… Piuttosto che aprire bocca a sproposito, meglio tacere, meglio un sano silenzio.
    Ma sono d'accordo con te, un silenzio non si può condividere con tutti..

    Se ti piace, continua! 🙂

  16. Un silenzio può essere piacevole, essenziale, quando basta per dirsi tutto. Rarissimo.
    Un silenzio è del tutto inutile quando le parti hanno bisogno estremo di chiarirsi, prima che il silenzio diventi la lastra tombale di un rapporto.
    Un silenzio è del tutto inopportuno quando crea un dolore gratuito.
    Un silenzio è manna dal cielo quando l'alternativa sono assordanti parole vuote. E tuttavia, a volte, anche un silenzio può essere dolorosamente assordante.

  17. Non so bene perchè ma quoto l'ultimo commento di SAMOTHES 🙂
    Baci
    Asia

  18. non temete.. nessuna sega mentale.. nessun appiglio a quel qualcosa d'ignoto… non ne temo il respiro.. dolce serata

  19. non sopporto i telefoni.. nè la coscienza..ma se sei Te a scriverne..
    ti saluto per la prima volta..anche se vengo a trovarTi tutti i giorni..
    *e*

  20. Un silenzio assordante…ti leggo e ti sento.

  21. Stupendo…ironico e graffiante! xoxo

  22. Ho letto molti bei post questa sera, su tantissimi blog, ma questo li batte tutti.

    un sorriso

    Selvaggia Scocciata

  23. Grazie grazie grazie! Piccole soddisfazioni crescono 🙂

  24. questo post è una danza del ventre 😉 e son certa che capirai cosa intendo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: