5 commenti

COME SE NULLA FOSSE

scianna

Le “improvvise” dimissioni del nostro Presidente del Consiglio, arrivate quasi in sordina in una domenica di novembre, mi lasciano uno strano sapore in bocca. L’era di Berlusconi, ammesso che sia finita, è finita così, senza indignazione, senza tumulti, senza una partecipazione d’animo popolare che ne abbia decretato la fine. Diciassette anni di bolle di sapone si concludono silenziosamente. L’unico suono che si è udito distintamente è stato un Plop! Lo stesso rumore che fa un tarzanello, quando finalmente si stacca dopo vent’anni di male odorato servizio. Ma la fine di un’era senza ira e senza una lira in tasca, non può non rappresentarci. Purtroppo mi ostino a meravigliarmi nel constatare che non ce ne frega niente: chi c’è, c’è, basta che se magna e quando non se magna più, tanti saluti e chi s’è visto, s’è visto. Abbiamo buttato vent’anni e perso miliardi di euro dando retta a un vecchio signore malato? Pazienza. Abbiamo rovinato intere generazioni? Non c’è problema, avanti il prossimo. E con una naturalezza, per certi versi spiazzante, arriva il professor Monti, che in quattro e quattr’otto, realizza il sogno dei sogni: un governo senza politici! Mah… Forse sono io il marziano a Roma, sono io ad avere degli anomali punti di vista, sono io che non mi accontento mai. Sono io che, anziché osservare con ottimismo, mi perdo nei lati oscuri delle cose… Non lo so, ma so che l’indifferenza non è mai un buon segnale e so che i politici non resteranno a lungo fuori dal palazzo. Mi è chiaro che un’epoca come quella di Berlusconi non si cancella con una firma di dimissioni, ma non mi è altrettanto chiaro come sia possibile che quest’uomo esca di scena come se nulla fosse mai accaduto. È questo lo strano sapore che mi resta, l’apparente indifferenza che avverto intorno a questa uscita di scena troppo silenziosa. E in tutto questo, sembra che vogliano chiudere splinder, senza comunicazioni di sorta, senza uno straccio di preavviso. Stando ai fatti, si tratta di una fantomatica minaccia di chiusura che non trova riscontro da nessuna parte. Stando alle voci, sono in molti ad assicurare che il 24 novembre splinder chiuderà i battenti, ma nessuno di questi, evidentemente, lo può provare. Splinder non conferma e non smentisce. E allora? Allora ha ragione Padre Pizarro, questo è il paese dove si parla di tutto e di niente e ci riusciamo benissimo, anche per vent’anni di fila.

PS
Sono convinto che questa minaccia splinderiana sia figlia della bufala dei Maya, ma nel dubbio, sono corso ai ripari anch’io seguendo le preziose indicazioni di questo link: http://perennementesloggata.wordpress.com/2011/11/15/missione-importazione-riuscita-ora-decidete-voi-che-fare/ In pratica sono migrato prima su logga.me, ho creato un file xml del mio blog (commenti compresi) e poi l’ho importato in wordpress. Sembra complicato, ma in realtà è molto facile. Logga.me pare che sia l’unica piattaforma in grado di riconoscere un blog di splinder, per questo l’hanno suggerita. Personalmente ho scelto wordpress come meta finale perché è una piattaforma di blog molto seria e molto diffusa. Tutt’altra storia rispetto alla simpatica anarchia che regna qui su splinder. Detto questo, aggiungo che finchè splinder ci sarà io ci sarò, quindi, non vedo l’ora che arrivi il 24 novembre per scoprire quale sarà la verità, si accettano scommesse! Nel caso in cui la maledizione di splinder si abbatterà senza pietà su tutti noi, chiunque vorrà continuare a leggermi o semplicemente rimanere in contatto, potrà trovarmi su https://ioridomanonrido.wordpress.com o scrivermi ad amsterzot@yahoo.it
Che lo sforzo sia con noi!

Annunci

5 commenti su “COME SE NULLA FOSSE

  1.  L'indignazione nasce o cresce se c'è coscienza e le coscienze sono state smorzate nel tempo con un lavoro certosino di rimbambimento collettivo. Ora, pretendere che la "deposizione" del fantoccio che fungeva da capro espiatorio e da bersaglio mediatico per sviare l'attenzione da ciò che il suo gruppo, o da chi per esso, stavano facendo del nostro Paese possa portare a una presa di coscienza repentina e forte è pura utopia. Siamo come delle amebe in balìa delle correnti; c'è pochissima coscienza politica, non c'è stimolo, non ci sono idee, non c'è la volontà di responsabilizzarsi per il prossimo, perchè il prossimo non esiste più; ci hanno scippato il senso collettivo di appartenenza a qualcosa che un tempo era il nostro Paese; o forse per l'Italia non si è nemmeno mai potuto dire che vi sia mai stato un vero Paese unito. Ora siamo singoli egoisti confusi e privi di punti di riferimento in balìa di noi stessi; non è rosea come situazione. Non ci sono più i partiti, non c'è più il "gruppo", non c'è più nulla a cui affidarsi, appoggiarsi, perchè non c'è più fiducia in nulla. E la Democrazia vive di fiducia. Le cause sono di carattere culturale, sono da cercarsi nei modelli nell'amministrare il bene pubblico che si sono voluti adottare e mai aggiornare, sono da cercare nell'indifferenza collettiva quando qualcuno ai vertici si è messo a farsi i fatti propri a discapito di un intero Paese. Allora tutti zitti, come adesso.  E si sta parlando di una società dove nemmeno di se stessi la maggior parte dei singoli ha coscienza e forse sta proprio qui il problema. Pessima visione della relatà? Datemene un'altra di più ottimistiche se c'è e io la sposo subito. Mi scuso se ho esagerato nell'occupare questo spazio. 

  2. grazie per avermi citata, sono lieta di averti potuta aiutare 🙂

  3. grazie a te 🙂 nella fretta del trasloco ho dimenticato di ringraziarti

  4. Carissimo,
    sto per seguire le tue istruzioni e mi accingo al grande trasloco 🙂 (un doveroso ringraziamento va anche a Perennemente Sloggata).
    Splinder chiuderà il 31/01 e prossimamente dovrebbe informare ufficialmente i suoi iscritti, rumors dicono che fornirà anche istruzioni per questi benedetti trasferimenti.
    Staremo a vedere…
    Intanto benvenuto su WordPress! 😉

    Fonte: http://punto-informatico.it/3342111/PI/News/splinder-mistero-porte-chiuse.aspx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: