6 commenti

IL FALCO E IL CONIGLIO

I comandanti Schettino sono come i nani Moretti di Alberto Sordi nella geniale imitazione di Max Tortora, degli strani animaletti in grado di annidarsi ovunque, una sorta di sarchiaponi moderni, piccoli batteri virulenti, simbolo di un male e sintomo di una malattia. Possiamo pensare a Schettino come ad una rara specie di coniglio di mare, appartenente alla famiglia degli Oryctolagus cuniculus scopulus, ovvero la famiglia dei “torniabordocazzo”. Sono dei rarissimi conigli travestiti da lupi di mare, che si riconoscono facilmente perché si spostano sempre con una valigia, una scatola nera, una scialuppa e una buccia di banana. Sono dei roditori temerari e spericolati, ghiotti di bastoncini Findus, dotati di un cervello grande come una ghianda, ma capaci di manovrare una nave da crociera e persino di prendere un taxi. Potrebbero benissimo fare le controfigure nei film di James Bond, ma il loro habitat naturale è il mare, sono conigli da navigazione che amano le onde, il rischio e l’avventura. Solo il richiamo della topa moldava è in grado di distrarre un “torniabordocazzo” dal suo dolce navigare e di attirarlo verso gli scogli, luogo ideale per la riproduzione. Ma il richiamo della topa moldava spesso può rivelarsi fatale per il “torniabordocazzo”. Infatti, quando il coniglio raggiunge gli scogli, arriva implacabile il temuto falco livornese, un terribile uccello, capace di paralizzare la preda soltanto con il suo grido potente e deciso. L’Italia è piena di comandanti Schettino, simbolo di un male italiano e sintomo di una malattia contagiosa, ma fortunatamente ci sono anche molti falchi livornesi pronti a gridare. Certo è che se una nave da crociera affonda per un “inchino”, non saranno soltanto i cadaveri a venire a galla…

Annunci

6 commenti su “IL FALCO E IL CONIGLIO

  1. ma la smetti o no di prendere la moto con ‘sto freddo?
    se indovini chi sono ‘vinci’ un libro.

  2. Ho vinto il libro.. 🙂 Ma tu smettila di commentare il post sbagliato, questo era quello della nave…

  3. oddio quanto sono tonterrima! ma mica si capisce granché.. io dopo più di un anno con wp mi sconfondo sempre 😦 solo un bicchiere di krug può farmi rinsavire!

  4. Ciao tesoro.. ti ho ritrovato..
    Mi ha lasciato un pò di malinconia leggerti.. ma è sempre bello.. un bacio

  5. Ciao serrenett! Mi fa piacere ritrovarci da questa parte…noi reduci di splinder! Un bacio e buonagiornata, oggi freddissima, ma c’è il sole!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: