1 Commento

AND THE WINNER IS…

20140517-213142.jpgAvevo giurato a me stesso che non avrei mai più messo piede in quel Forno. Poi, vuoi o non vuoi, per un motivo o per un altro mi sono ritrovato a tentare nuovamente la fortuna, curioso di vedere se le altre volte ero stato sfortunato, magari stavolta le cose vanno in maniera diversa, mi sono detto, ma niente, non c’è verso. Ottanta persone dietro al bancone, ognuna a fare qualcosa, ma nessuno che smetta di fare quello che sta facendo per venirmi a servire. Il mio sguardo impaziente e interrogativo si posa più volte, sia su quella che dovrebbe essere pagata per fare il suo lavoro e che invece sta amabilmente conversando con un chihuahua nano incastrato nella Vuitton di un puttanone rifatto, sia sul baffo malefico inchiodato in cassa dal giorno dell’inaugurazione del locale, circondato da foto e cartoline autografate da Vips, capace di sorridere durante il suono di emissione dello scontrino, ma solo se il totale supera i dieci euro. Un tipo che mi ricorda un inutile souvenir di montagna raccolto durante un viaggio in Sila, un pupazzo di legno che rappresentava un vecchio che beve un boccale di birra circondato da una corona di pigne secche. Non si capisce per quale motivo io debba aspettare, anche quando prima di me non c’è nessuno. Forse perché non sono vestito come un deficiente… Ma visto che non sto comprando maioliche per il bagno all’ingrosso, ma sono in un bar, in un forno, in un cazzo di negozio dove se compro qualcosa non pago solo la materia prima, ma pago, in teoria, anche un servizio; dopo cinque lunghissimi minuti di ping pong di sguardi, decido di uscire senza dire una sola parola, consapevole della poca cordialità che avrei potuto esprimere in quel momento. Solo per questo meriterei due nomination ai Gandhi Peace Awards, invece mi accontento di due piccole cose: la certezza granitica che non metterò davvero mai più piede in questo posto e la speranza che quest’estate, come sempre, il povero miliardario sarà inchiodato alla cassa del suo Forno anche il giorno di ferragosto.

Annunci

Un commento su “AND THE WINNER IS…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: