cattive abitudini

OSTACOLI

Tre gradi a destra, signora con carrello per la spesa in uscita dal portone. Andatura lenta, incerta e oscillante. Sei gradi a sinistra, signore con cappotto colorato, fermo, immobile, sta ascoltando le diverse suonerie del suo telefono con la stessa attenzione di chi cerca di captare segnali alieni dallo spazio. Tra una mazurca e una […]

IMPARERAI A CONOSCERMI

Ero sul marciapiede accanto alla mia moto, stavo aspettando una persona, quando a un certo punto, un tizio, che si trovava abbastanza distante da me, mentre stava chiudendo il suo scooter mi ha guardato e con voce alta e piglio sicuro mi ha detto – Anche tu vai su all’ufficio X? – Per quanto suonasse come […]

GLI OCCHIALI DELLA SINISTRA

Qualche giorno fa raccontavo di quei mercati improvvisati, di merce rubata e roba trafugata dai secchioni dell’immondizia, che ogni giorno contribuiscono a deturpare la nostra città. Parlavo di illegalità, sporcizia e degrado sotto qualunque forma, sotto gli occhi di tutti, in pieno giorno, in pieno centro. Descrivevo semplicemente quello che vedono i miei occhi; ma […]

LA SCIMMIA CHE ARRIVA DAL MARE

Vedere un gruppo di cittadini italiani, tentare di fare irruzione nel palazzo dove lo Stato “ospita” gli immigrati clandestini, al grido di “Scimmie, vi bruciamo vivi!”, armati di spranghe, coltelli e bastoni, ma evidentemente sprovvisti di cervello, è l’ennesimo segnale che questo Paese sta inesorabilmente affondando, proprio come affondano quei barconi che solcano il Mediterraneo, […]

(S)TALKER

Detesto le chiacchiere inutili, sono più imbarazzanti di un temuto ma auspicabile silenzio. Chissà perché le persone dicono qualunque cosa pur di non dire niente e guardano sempre gli altri, pur di non guardarsi dentro. Ho visto e ascoltato un uomo parlare per quasi tre ore solo di sé stesso, senza che mai, in un […]

CARO FRATELLO IN NERO

Caro fratello in nero, che ogni giorno collezioni le monete nel parcheggio, che sorridi pure quando piove, che chissà da dove vieni e con quegli occhi chissà che cosa hai visto. Caro fratello in nero, che con quegli occhi però ci vedi benissimo, mi riconosci pure da un chilometro e mezzo, mi vieni incontro per […]

DIGITO ERGO SUM

Un tempo le persone andavano al bar per fare due chiacchiere, commentare la notizia del giorno e discutere gli ultimi acquisti delle squadre di calcio. La gente si incontrava, parlava, si guardava negli occhi, partecipava, condivideva veramente. Si sentiva volare qualche parolaccia, poi un bicchiere di vino, due risate sul nuovo look del collega e […]