velocità

OSTACOLI

Tre gradi a destra, signora con carrello per la spesa in uscita dal portone. Andatura lenta, incerta e oscillante. Sei gradi a sinistra, signore con cappotto colorato, fermo, immobile, sta ascoltando le diverse suonerie del suo telefono con la stessa attenzione di chi cerca di captare segnali alieni dallo spazio. Tra una mazurca e una […]

IMPARERAI A CONOSCERMI

Ero sul marciapiede accanto alla mia moto, stavo aspettando una persona, quando a un certo punto, un tizio, che si trovava abbastanza distante da me, mentre stava chiudendo il suo scooter mi ha guardato e con voce alta e piglio sicuro mi ha detto – Anche tu vai su all’ufficio X? – Per quanto suonasse come […]

DIGITO ERGO SUM

Un tempo le persone andavano al bar per fare due chiacchiere, commentare la notizia del giorno e discutere gli ultimi acquisti delle squadre di calcio. La gente si incontrava, parlava, si guardava negli occhi, partecipava, condivideva veramente. Si sentiva volare qualche parolaccia, poi un bicchiere di vino, due risate sul nuovo look del collega e […]

AND THE WINNER IS…

Avevo giurato a me stesso che non avrei mai più messo piede in quel Forno. Poi, vuoi o non vuoi, per un motivo o per un altro mi sono ritrovato a tentare nuovamente la fortuna, curioso di vedere se le altre volte ero stato sfortunato, magari stavolta le cose vanno in maniera diversa, mi sono […]

IL VUOTO DENTRO

. Questo è un ufficio aperto al pubblico di un piccolo Comune del nostro grande Paese. Appena sono entrato sono stato sopraffatto da un’intensa e sgradevole puzza di sudore che la faceva da padrona tra gli odori di chiuso e di muffa. Lo straordinario impiegato che emanava tale olezzo si nascondeva in un angolo, dove […]

SABATO ARAMAICO

Ogni sabato mattina un uomo si alza per andare al supermercato, sapendo che dovrà correre più veloce del carrello leopardato. I carrelli leopardati sono spinti da donne che prima di uscire di casa hanno fuso due pensieri davanti al guardaroba: “Me metto la prima cosa che trovo” e “Se capita vado pure a letto col primo […]

SABENICA

Quando il clima non è dei migliori e la pioggia scende piano ma incessante, il cielo grigio è l’inconsapevole carburante di una strana macchina del tempo. L’assenza del sole mescola le carte, tiro le coperte e rimango in balia di un’altra sorte. Conta solo la pigrizia, in giornate tipo queste, da cospargere sul letto come […]